Pulizia dei capelli: come e quante volte lavare la propria chioma?

pulizia dei capelli

La pulizia dei capelli è molto importante per il loro benessere e per preservarli da futuri problemi o inestetismi, come ad esempio la precoce caduta dei capelli, forfora, grasso ed altri.

I capelli e il cuoio capelluto devono essere lavati e igienizzati con costanza e una certa frequenza, se necessario anche tutti i giorni. È un errore ritenere che i lavaggi provochino un aumento della caduta dei capelli, semmai, è vero il contrario.
Ogni individuo avrà quindi una frequenza personale di lavaggio che dipende dall’ambiente in cui vive e lavora, dalla presenza più o meno accentuata d’inquinamento atmosferico, dall’attività fisica, da particolari stati del cuoio capelluto come eccessiva secrezione sebacea, forfora, ipersudorazione, ecc. .

Riguardo alla scelta del detergente (shampoo), per la pulizia dei capelli, in linea generale si consiglia di sceglierne uno delicato, con pH leggermente acido compreso tra 4 e 6, e non eccessivamente sgrassante. Non vanno attribuite allo shampoo ed alla frequenza d’uso proprietà che non possono avere: possono, infatti, rendere il capello più brillante e morbido ma non sono in grado di guarirlo, specie se in presenza di caduta dei capelli eccessiva.

Particolare attenzione va posta all’uso di shampoo trattanti o “medicati” contro forfora, dermatite ed eccessivo ingrassamento perché contengono sostanze che devono essere usate con cautela.
Alcune, come il solfuro di selenio, l’octopirox, lo zinco piritione, il ketoconazolo, richiedono un uso limitato nel tempo e la sospensione alla scomparsa del fenomeno. Talvolta è consigliabile associare lo shampoo medicato ad altri detergenti con caratteristiche lenitive, balsamiche e ristrutturanti.
Un esempio dell’uso scorretto degli shampoo è quello dato da chi soffre di ipersecrezione sebacea (capelli grassi) e utilizza shampoo troppo sgrassanti che, nel tempo, potrebbero provocare un aumento dell’untuosità (effetto rebound). Per regolare l’ipersecrezione sebacea, perciò, vanno individuati trattamenti alternativi allo shampoo caso per caso, ecco perché è fondamentale consultare un tricologo specializzato per individuare il tipo di prodotto più idoneo a risolvere o attenuare il fenomeno.

Si consiglia quindi di rivolgersi ad un centro Tricologico di fiducia per effettuare una prima visita dello stato di salute di cuoio capelluto e capelli, individuare le cause che hanno indotto il disturbo e seguire una terapia mirata a eliminarlo.

Effettua il check-up gratuito

Ti aspettiamo nelle nostre sedi di Rovigo e Ferrara per un consulto con i nostri tricologi!


Leggi anche questi articoli