6 consigli per combattere la forfora

capelli_forfora

La forfora si presenta come un’eccessiva e cronica desquamazione non infiammatoria del cuoio capelluto, definita in linguaggio dermatologico come pitiriasi semplice. Il fenomeno è tipico del periodo puberale e dell’umano, fino ai 30–40 anni di età. È una vera e propria malattia, tanto che i dermatologi individuano due tipi di forfora: quella secca e quella grassa. La prima si presenta come esfoliazione diffusa di squame secche presenti in tutto il cuoio capelluto, accompagnate quasi sempre da prurito, ma mai da arrossamenti della cute.
La forfora grassa invece si evidenzia per la presenza di squame grasse più consistenti, spesso accompagnate da arrossamento del cuoio capelluto che se trascurato evolve verso la dermatite seborroica. Per la forfora grassa, ad esempio, si utilizzano prodotti a base di solfuro di selenio o di zinco piritione, così come detergenti contenenti catrame di carbon fossile, di pinacee, di ginepro rosso o di faggio. Spesso questo sintomo compare solo in alcuni momenti della vita e quasi tutte le persone bene o male hanno avuto a che fare con questa “maledizione”. Quali possono essere allora i consigli o i rimedi più pratici e utili per curare la forfora?

  • Seguire un’alimentazione equilibrata. Tanta frutta e verdura, pesce e proteine. Evitare alimenti con troppi lipidi e limitare il consumo dell’alcool. Aminoacidi e vitamina B favoriscono la scomparsa.
  • Non abusare di cosmetici per capelli. Quante volte dopo aver lavato i capelli usiamo prodotti quali lacche, gel, e mousse per rendere i nostri capelli più accattivanti? È importante non eccedere nell’utilizzo di questi prodotti, in quanto ungono e danno sensazione di prurito.
  • Pulizia quotidiana. Lavare spesso i capelli con uno shampoo delicato è un’ottima soluzione. La scelta di uno shampoo troppo aggressivo porta all’impoverimento e alla secchezza del cuoio capelluto. Per questo bisogna sempre associare lo shampoo giusto alla tipologia del capello da trattare.
  • Rimedi naturali. Un detergente molto efficace per rimuovere lo sporco è l’olio-shampoo, altrimenti è possibile ricorrere ai classici rimedi della nonna da preparare a casa con ingredienti naturali.
  • Far respirare i capelli il più a lungo possibile. È davvero sconsigliato l’uso del copricapo, che sotto un punto di vista puramente estetico copre sicuramente il problema, ma non lo risolve. Potrebbe peggiorare la situazione, in quanto il capello farebbe molta fatica a respirare e la normale attività di traspirazione verrebbe quindi tamponata.
  • Scegliere il momento giusto per il trattamento. La forfora subisce l’influenza delle stagioni; in questo periodo dell’anno ad esempio si presenta in forma più lieve. È utile anche valutare le condizioni fisiologiche del soggetto, lo stress la può aggravare.

Purtroppo i prodotti o i rimedi delle volte possono risultare non sufficienti per ovviare al problema della forfora. Consigliamo quindi di rivolgersi ad un bravo tricologo specialista, che tramite consulenza può aiutarvi a studiare la soluzione più adatta e il trattamento antiforfora più consono alle vostre esigenze.


Leggi anche questi articoli

Condizionante

È un prodotto in crema, utilizzato per la cura dei capelli, per migliorare la lucentezza, lubrificazione, resistenza, pettinabilità, con effetto antistatico. … Vedi articolo