5 consigli per curare i capelli grassi d’estate

capelli grassi

I capelli grassi sono causati da molti fattori:  un pro­blema ormo­nale, l’uso ecces­sivo di far­maci, una dieta troppo ricca di grassi e zuc­cheri, l’inquinamento, uno shock emo­tivo e anche il lavag­gio fre­quente con pro­dotti sba­gliati. Specialmente nella stagione estiva può verificarsi una eccessiva produzione sebacea e un accumulo di grasso nel cuoio capelluto. Per curare i capelli grassi spesso occorrono alcuni piccoli accorgimenti e cambiare alcune abitudini.

  • Evitare cibi ricchi di grassi. Attenzione ai grassi, che vanno con­su­mati con mode­ra­zione, le vita­mine invece sono pre­ziose e vanno assunte in abbon­danza, man­giando frutta e ver­dura almeno una o due volte al giorno. Bere molta acqua e diminuire notevolmente il consumo di alcolici.
  • Utilizzare uno shampoo delicato e non aggressivo a base oleosa che con­ten­ga prin­cipi fun­zio­nali ad azione sebo rego­la­trice. I capelli devono essere lavati frequentemente e con decisione, (una o due volte al giorno nella stagione estiva). E’ necessario applicare il prodotto e massaggiare con decisione, tenere lo sham­poo un minuto o due in testa e risciac­quate i capelli in modo accurato. Si possono fare due passate, la prima grattando accuratamente e risciacquando subito, la seconda lasciando in posa lo shampoo per 3–4 minuti per poi risciacquare.
  • Attenzione a phone e piastra. Non asciugare i capelli con aria troppo calda e non abusare della piastra. Tamponare i capelli dopo averli lavati ed utilizzare il phon a temperature moderate.
  • Limitare l’utilizzo di gel e cera. In questa stagione è oppor­tuno diminuire l’uso di gel e cera, se utilizzati però è obbligatorio scegliere una tipo­lo­gia par­ti­co­lar­mente deli­cata che non aumenti il grasso in eccesso.
  • Fare impacchi con maschere naturali. Maschere come quella a base di argilla possono essere molto utili per assorbire il sebo in eccesso. Que­sto trat­ta­mento può essere fatto ogni due set­ti­mane o meglio ancora ogni 5 – 6 giorni. Altri impacchi utili sono quelli a base di limone o menta che rinfrescano la cute e regolano la produzione si sebo.

Oltre a questi piccoli rimedi, può essere indicato ricor­rere a bio­trat­ta­menti, per garantire un risultato maggiore.  Va assolutamente evitata l’auto-prescrizione di farmaci o medicinali perché il rischio che la situazione peggiori è altissimo. cosi facendo. Con­si­gliamo di con­sul­tare un tricologo spe­cia­li­sta per valutare l’entità del problema ed avere  informazioni più pre­cise e dettagliate.


Leggi anche questi articoli

Cura dei capelli deboli in inverno

Cosa intendiamo per capelli deboli? Vediamo assieme come curare i capelli deboli, secchi e sfibrati in un periodo delicato come quello invernale.