Analisi capelli – Sebometria e corneometria

La sebometria e la corneometria sono due tipi di esami che possono essere utilizzati per determinare la salute del capello. Sono meno diffusi, essendo esami che riguardano la cute e vengono svolti per determinare, rispettivamente, la secrezione sebacea, nel nostro caso, del cuoio capelluto e il livello di idratazione cutanea. Attraverso la sebometria, tecnicamente, si effettua una misurazione gravimetrica dei lipidi di superficie.

Per questo esame si utilizza uno strumento chiamato sebometro: un nastro scorrevole si impregna di sebo (che è uno strato idrolipidico di protezione del derma) e in base alla trasparenza acquisita, si determina la quantità di sebo assorbito. Il nastro viene quindi inserito in un apparecchio che misura la riduzione del passaggio di luce attraverso il nastro stesso. Questi valori di ridotta trasparenza vengono infine convertiti in valori gravimetrici.

Con la corneometria invece si misura, di fatto, il contenuto d’acqua negli strati esterni della pelle. Prende tale nome poiché misura l’idratazione dello strato cosiddetto “corneo” della cute e si determina attraverso uno strumento chiamato corneometro.


Leggi anche questi articoli

Trapianto di capelli: quando ricrescono i capelli?

Quali sono le tempistiche di ricrescita dei capelli dopo essersi sottoposti al trapianto di capelli? Nelle prime settimane i miglioramenti sono quasi impercettibili ma vediamo assieme quali sono le tempistiche!

Telogen

È la fase di riposo e il periodo terminale durante il quale il capello si trova ancora nel follicolo pilifero … Vedi articolo