Vai al contenuto

Cosa si cela nella struttura del capello? Ecco qualche utile risposta.

I capelli rappresentano per ogni uomo e donna un tratto distintivo della propria identità.  Attraverso il taglio, il colore e la piega si esprime al mondo il proprio potenziale, l’autostima e la personalità. Modificando i capelli, di conseguenza, si va ad alterare il proprio potenziale estetico.

Avere capelli sani e belli è l’ambizione di chi si rivolge ai nostri centri tricologici e, molto spesso, quando il capello non appare al meglio, le cause si trovano in profondità. Per avere un quadro generale migliore, prendiamo in esame la struttura del capello.

Tutti i capelli sono strutturati in tre parti: bulbo pilifero, radice e fusto (o stelo).

1. IL BULBO PILIFERO

I capelli sani nascono e si estendono lungo tutto il cuoio capelluto ma, la loro produzione, avviene in profondità tramite il follicolo pilifero. Il bulbo si trova all’interno del follicolo ed è ciò che origina il capello vero e proprio.

Il bulbo pilifero è in grado di generare nuove cellule che, invecchiando, andranno a formare il fusto del capello. Una volta generate le cellule si ammassano spostandosi verso la parte superficiale della cute subendo così il processo di “cheratinizzazione”. In questa fase le cellule perdono il nucleo e sviluppano una proteina fibrosa chiamata cheratina.

La parte visibile del capello, infatti, non è altro che il concatenarsi di queste cellule morte.

Il bulbo pilifero genera anche le cellule che producono il pigmento del colore, la melanina.

2. LA RADICE

La radice si trova nello strato più profondo della cute, il derma, e il suo compito è di nutrire il bulbo pilifero per assicurare che il capello continui a crescere ed allungarsi fino al termine del suo ciclo di vita.

3. FUSTO O STELO

E’ la parte visibile al follicolo pilifero. Il fusto è quella parte della struttura del capello costituita completamente da cellule morte e cheratinizzate. Anche il fusto è costituito da 3 strati (cuticola, corteccia e midollo) ma, per facilità, ci concentreremo sullo strato più conosciuto: la cuticola.

La cuticola è la porzione più esterna del capello e, per questa ragione, la parte più esposta ai danni estetici. E’ formata da una serie di cellule appiattite la cui funzione è quella di proteggere il fusto. Le cuticole si aprono e si chiudono a secondo dei prodotti utilizzati. Per fare un esempio pratico quando ci si sottoponiamo alla tinta per capelli le cuticole si sollevano per far penetrare il colore ma, se i pigmenti sono aggressivi, si rischia che le cuticole rimangano aperte e il capello apparirà opaco e secco.

Perchè è importante capire la struttura del capello?

Comprendere la struttura del capello è importante perchè ci fa capire dove avvengono i danni e come poterli risolvere. Inoltre una conoscenza delle basi della tricologia ci aiuta a non cadere nelle false credenze popolari come, ad esempio, “taglia i capelli così si rinforzano!” azione che, però, vale solo in alcuni casi specifici.

Se si pensa che i propri capelli non siano sani o che, alla radice, ci sia un’alterazione in corso, è doveroso effettuare una visita tricologica. I centri di Prontocapelli si distinguono per il personale altamente qualificato nell’individuare, e risolvere, le problematiche del capello in tutta la sua struttura.

Vieni a trovarci nel centro più vicino!

Contattaci senza alcun impegno

Il nostro Team è sempre a disposizione per fornire ulteriori consigli e informazioni.

Contattaci

Approfondimenti

Leggi tutto
  • News

    Prurito: un campanello d’allarme

  • Tricologia

    Che cos’è e in cosa consiste la visita tricologica?