Capelli secchi e sfibrati? Il rimedio è l’olio di semi di lino!

capelli secchi

Con la stagione estiva, i nostri capelli necessitano di cure particolari, mantenerli sempre idratati è importante. Una sostanza particolarmente adatta a questo scopo è l’olio di semi di lino, estratto dall’omonima pianta e ottenuto attraverso la spremitura a freddo dei suoi semi. Questa sostanza è composta di due acidi grassi essenziali che donano nutrimento e lucentezza al capello, tali elementi non sono prodotti dal nostro organismo ed è per questo che devono essere integrati con l’alimentazione. L’utilizzo dell’olio risale a tempi antichissimi, la cultura babilonese aveva già scoperto i suoi effetti benefici e il suo impiego alimentare. Questo elemento, per le sue componenti strutturali, acido linolenico, lecitina e vitamina E, è considerato un ottimo antiossidante. L’olio di lino assunto nell’alimentazione (come condimento o integratore) è importante per la salute del nostro organismo, alcuni effetti positivi:

  • aiuta a prevenire certe patologie tumorali;
  • contribuisce ad abbassare il colesterolo cattivo e i trigliceridi;
  • previene malattie degenerative cardio-circolatorie, muscolo-scheletriche e nervose;
  • contrasta le rughe e i segni d’espressione;
  • agisce sulla regolarità gastrointestinale combattendo le infiammazioni in corso.

Per quanto riguarda invece il suo utilizzo in estetica, l’olio è adatto a:

  • combattere la forfora e la formazione eccessiva di sebo;
  • idratare e ristrutturare capelli secchi e sfibrati;
  • domare la propria chioma e rendere i capelli meno crespi.

L’olio di semi di lino si applica solitamente sui capelli umidi dopo il lavaggio e prima dell’asciugatura, inoltre è consigliato distribuirlo sulle ciocche prima di effettuare una stiratura con la piastra poiché funge da protezione contro la bruciatura del capello per il troppo calore.


Leggi anche questi articoli