Lappola

Si tratta di una pianta erbacea della famiglia delle compositae o asteraceae secondo le più moderne classificazioni. E’ presente in Europa, Asia e Africa ed è composta da foglie triangolari e frutti muniti di uncini che si attaccano facilmente ai vestiti e al pelo degli animali, in particolare a quello delle pecore. In Italia cresce bene nelle zone submontane, nei luoghi sabbiosi, nei pressi di fiumi e torrenti ma anche ai margini delle strade. La radice di lappola è utilizzata per creare lozioni specifiche che agiscono contro la caduta dei capelli. Generalmente però è utilizzata la parte aerea e le foglie per scopi terapeutici. La lappola è una pianta terapeutica ed ha proprietà diuretiche, sudorifere e astringenti.

Per le sue proprietà astringenti viene utilizzata per combattere l’eccessiva produzione sebacea, sia della pelle che del cuoio capelluto. La lappola infatti modera la secrezione del sebo, purifica la pelle, evita le foruncolosi, attenua l’acne e le pustole giovanili. La tintura alcolica preparata con la lappola è inoltre utile per eliminare la forfora dal cuoio capelluto.


Leggi anche questi articoli