Catrame

è un materiale bituminoso che deriva dalla distillazione secca di sostanze organiche. I catrami possono essere di origine vegetale (dal legno di pino, abete, larice, ginepro, betulla, faggio, tiglio etc.) o di origine minerale (catrami di schisti bituminosi e catrami di carbon fossile). I catrami vegetali hanno una funzione antibatterica, antimicotica e antinfiammatoria. Mentre i catrami minerali svolgono un’attività prevalentemente antiseborrica.

I catrami, generalmente, inibiscono la velocità con cui le cellule si rinnovano. Hanno un odore molto sgradevole che scompare con il risciacquo dei capelli e possono, talvolta, causare l’irritazione della cute.


Leggi anche questi articoli

Trapianto di capelli: quando ricrescono i capelli?

Quali sono le tempistiche di ricrescita dei capelli dopo essersi sottoposti al trapianto di capelli? Nelle prime settimane i miglioramenti sono quasi impercettibili ma vediamo assieme quali sono le tempistiche!

Telogen

È la fase di riposo e il periodo terminale durante il quale il capello si trova ancora nel follicolo pilifero … Vedi articolo