Problemi di caduta dei capelli, soluzioni per combattere calvizie, capelli secchi, capelli grassi, capelli unti e forfora.

Enciclopedia

Permanente

La permanente è un trattamento che utilizza sostanze chimiche per rompere e riformare i robusti legami disolfurici del capello. È, dunque, importante rivolgersi ad un esperto per questo tipo di trattamento, poiché se non eseguito in maniera corretta può danneggiare seriamente il capello andando ad intaccare la parte interna del capello con il trattamento chimico. È, perciò, fondamentale una profonda conoscenza della struttura del capello e dei prodotti da utilizzare (a seconda che i capelli siano colorati o naturali, a seconda del colore naturale dei capelli, a seconda dello spessore e della salute dei capelli). La permanente è un trattamento che si articola in tre fasi:

lavare i capelli e si avvolgere tutte le ciocche ancora umide intorno ai bigodini. Anche in questo caso, l’ampiezza del bigodino determinerà la grandezza del ricciolo;

  • applicare una lozione ondulante a base alcalina, come il tioglicolato di ammonio, che solleva le squame della cuticola e, penetrando all’interno, rompe i legami interni che conferiscono la forma naturale del capello;
  • dopo aver fatto agire la lozione, eliminarla col risciacquo. Successivamente, una volta rimossa l’acqua in eccesso, applicare un neutralizzatore.
  • Dopo il trattamento, è bene non lavare i capelli per almeno 48 ore poiché c’è il rischio di vanificare l’effetto della permanente, nel caso non sia stata eseguita in maniera ottimale.

Fare la permanente, offre sicuramente giovamento ai capelli in termini di volume e spessore. È utile e necessaria molta attenzione sui prodotti utilizzati, sono infatti molti i casi di capelli rovinati a causa di trattamenti troppo aggressivi.